Mappa del fiume Ledra

Consulta di bacino Ecomuseo delle acque del Gemonese

Il progetto ‘Mappa del fiume Ledra’

La percezione di un luogo, di un paesaggio, di un tempo di vita, include memorie collettive, azioni, relazioni, fatti, valori, attività, che riguardano la popolazione più che la geografia o la storia ufficiali.

La mappa di comunità, cioè lo strumento individuato per la valorizzazione della memoria territoriale lungo il corso del fiume Ledra, ha la funzione di rappresentare il patrimonio, il paesaggio, i saperi in cui le comunità si riconoscono.

È un percorso collettivo con cui la popolazione locale vede, percepisce, attribuisce valore al proprio territorio, alle sue memorie, alle sue trasformazioni. Lo fa descrivendo e rappresentando l’ambiente e il patrimonio in esso contenuto, costituito da luoghi, segni, testimonianze, oggetti, relazioni, saperi.

La mappa esplicita un concetto “nuovo” di territorio, che non è solo il luogo in cui si vive e si lavora, ma che pure conserva la storia degli uomini che lo hanno abitato e trasformato in passato, i segni, materiali o immateriali, che lo hanno caratterizzato.

Alla base vi è la convinzione che ogni luogo sia molto di più che una semplice superficie geografica: comprende anche memorie, spesso collettive, relazioni, valori, numerosi e complessi eventi che insieme definiscono il suo carattere distintivo.

La mappa consente di coinvolgere a pieno titolo la comunità locale nel processo di acquisizione di informazioni, dati ed elementi finalizzati all’individuazione, conservazione e promozione del patrimonio che la contraddistingue. Può anche assumere una forte valenza progettuale proponendosi come un vero e proprio piano di azione. Fotografa e rappresenta lo stato di fatto, passato al vaglio della comunità, ma anche esprime valutazioni e giudizi sullo stato delle cose, sottolinea urgenze e priorità, propone azioni di salvaguardia e recupero.

Predisporre una mappa di comunità significa avviare un percorso finalizzato ad ottenere un “archivio” permanente, e sempre aggiornabile, delle persone e dei luoghi di un territorio. Evita la perdita delle conoscenze puntuali dei luoghi, quelle che sono espressione di saggezze sedimentate raggiunte con il contributo di generazioni e generazioni.